Giri di Cordone Ombelicale Intorno Al Collo

Il cordone ombelicale avvolto intorno al collo potrebbe essere rivelato da un’ecografia con la quale si visualizzi il collo fetale da vari angoli. L’attendibilità dell’ecografia tende ad essere del 70% per quelle in bianco e nero e dell’83-97% per quelle a colori

Funzione del cordone ombelicale

Il cordone ombelicale, collegando il bambino con la mamma, rappresenta il collegamento tra il bambino e la vita. Attraverso il cordone ombelicale, viene trasportato al bambino il sangue ricco di ossigeno e sostanze nutritive presente nella placenta. Qualsiasi interruzione del normale flusso sanguigno del cordone ombelicale può causare al bambino lesioni devastanti, come, ad esempio, l’encefalopatia ipossico-ischemica e la paralisi cerebrale infantile.

Il cordone ombelicale avvolto attorno al collo

In molti casi il cordone ombelicale è lungo 50-60 cm e 20mm  di diametro. In genere si presenta lievemente arrotolato. Nel cordone sono presenti generalmente 2 arterie ed una vena. La vena trasporta il sangue ricco di ossigeno (che appare quindi rosso) e sostanze nutritive dalla placenta al bambino. Le arterie riportano alla placenta il sangue povero di ossigeno (che appare quindi bluastro) e ricco di prodotti di scarto, come l’anidride carbonica e l’urea, generati dal metabolismo del bambino. Occasionalmente, in una percentuale di parti inferiori all’uno per cento, l’arteria può essere una sola e la situazione può non avere alcun rilievo clinico.
L’eventualità che il cordone presenti dei giri intorno al collo del feto, i quali possono formarsi, sciogliersi e riformarsi in qualsiasi fase della gravidanza, non è molto infrequente (dal 15 al 34 % delle gravidanze portate a termine). In molti casi, il cordone ombelicale avvolto attorno al collo non ha alcun effetto sulla gravidanza. A volte, invece,  può comportare una riduzione del flusso sanguigno (ischemia) e dell’ossigeno (ipossia) al feto. I meccanismi che causano l’ischemia e l’ipossia/asfissia sono:

  • La riduzione del flusso sanguigno dell’arteria carotidea (nel collo) dovuta all’aggrovigliamento intorno al collo
  • La congestione del flusso del sangue venoso
  • La compressione dei vasi sanguigni presenti nel cordone ombelicale

Cause e fattori di rischio di avvolgimento del cordone ombelicale intorno al collo

Il cordone ombelicale avvolto intorno al collo è un evento casuale riconducibile al movimento eccessivo del feto o alla lunghezza del cordone ombelicale (che aumenta con il progredire della gravidanza). Uno studio ha rivelato la presenza di questo fenomeno nel 5,8% dei parti alla 20º settimana di gestazione e nel 29% dei parti alla 42º settimana.
La gravidanza gemellare monocoriale monoamniotica (MCMA) presenta sempre un aggrovigliamento del cordone ombelicale. Il cordone ombelicale di un gemello potrebbe girare intorno al collo dell’altro gemello.
Di seguito si elencano alcuni dei fattori di rischio di avvolgimento del cordone ombelicale attorno al collo:

  • Il bambino presenta un cordone ombelicale lungo
  • Il bambino è grande rispetto all’età gestazionale (feto macrosomico)
  • La madre è incinta di gemelli
  • Sono presenti insufficienze nutritive che alterano la struttura e la barriera protettiva del cordone ombelicale
  • L’eccesso di liquido amniotico (Idramniosi)
  • Il feto si presenta in posizione podalica o in altre posizioni anomale.

Diagnosi di giri di cordone ombelicale attorno al collo

Il cordone ombelicale avvolto intorno al collo potrebbe essere rivelato da un’ecografia con la quale si visualizzi il collo fetale da vari angoli. La diagnosi si ha quando il cordone avvolge almeno il tre quarti del collo fetale. Qualora si presenti avvolto intorno a metà del collo del feto viene presa in considerazione la possibilità che si avvolga ulteriormente. L’attendibilità dell’ecografia tende ad essere del 70% per quelle in bianco e nero e dell’83-97% per quelle a colori.

Sintomi di cordone ombelicale attorno al collo

Il sintomo più comune del cordone ombelicale avvolto intorno al collo è una riduzione dell’attività fetale dopo la 37ma settimana di gravidanza. Se il nodo si verifica durante il travaglio il monitor fetale rivelerà anomalie nel battito cardiaco.

Trattamenti in caso di giri di funicolo ombelicale attorno al collo

L’obiettivo principale, in caso di cordone ombelicale avvolto intorno al collo, è quello di prevenirne la compressione durante il parto. L’abilità di preservare il cordone ombelicale dipende dal grado di attorcigliamento del cordone intorno al collo. Se l’aggrovigliamento si presenta lento, il cordone può essere facilmente sfilato dalla testa del bambino durante l’espulsione delle spalle o del corpo. Se ciò non è possibile perché il cordone si presenta avvolto in maniera fitta, esiste una tecnica tramite la quale il medico potrebbe sfilare il cordone al di sopra delle spalle del bambino. Qualora ciò non fosse possibile, il medico potrebbe usare la manovra di ribaltamento che permette il parto in ribaltamento delle spalle e del corpo con il cordone che viene sfilato dopo la nascita del bambino. A volte, se il cordone presenta più giri o è avvolto in maniera troppo stretta, deve essere necessariamente reciso prima dell’espulsione delle spalle per assicurare un adeguato flusso di ossigeno al bambino.
Se il parto vaginale prolungato minaccia la salute o la vita del bambino, deve essere effettuato un parto cesareo di emergenza. Un ritardo nell’effettuare un parto cesareo può aggravare gli effetti dannosi di un’ipossia o un’ischemia causando grave lesioni all’encefalo del feto.
Il personale ostetrico e il ginecologo sono tenuti a conoscere le tecniche necessarie per gestire problemi che,durante il parto, potrebbero portare a una riduzione del flusso sanguigno o dell’ossigeno al bambino. Lo staff medico che assiste al parto deve essere pronto ad agire in fretta. Errori nel monitoraggio e nelle terapie adottate nei confronti della madre e del bambino durante la gravidanza, il travaglio ed il parto sono considerati atti di negligenza. Anche il mancato rispetto delle linee guida ed il ritardo nel porre in essere ogni attività necessaria per salvaguardare la salute del feto sono da considerare atti di negligenza. Se il neonato subisce lesioni a causa della negligenza dei medici che prestano assistenza al parto si configura il diritto al risarcimento dei danni.

Avvocati specializzati in malasanità nel parto | Assistenza legale su tutto il territorio nazionale

Se tu o il tuo bambino ha subito lesioni causate da una mancanza di ossigeno durante il parto dovuta ad una gestione non appropriata del cordone ombelicale avvolto intorno al collo, dovresti al più presto rivolgerti ad un avvocato specializzato in negligenza medica.

Contatta GRDLEX attraverso il nostro modulo online o telefonandoci. I nostri avvocati specializzati in lesioni subite dal neonato a causa del cordone ombelicale avvolto intorno al collo causate da negligenza od imperizia del medico ti diranno, con l’ausilio del nostro staff di medici neonatologi e ginecologi, se potrai aver diritto al risarcimento dei danni subiti da te e dalla tua famiglia a causa di errori del personale medico durante la gravidanza, il travaglio o il parto. Lo studio GRDLEX è sito in Roma e segue i propri clienti su tutto il territorio nazionale.

Importante: tutta la procedura non ha alcun costo. Dovrai pagarci solo se e quando otterrai il risarcimento. Contattaci.

TOP
Consulenza Gratuita Ora