Esami diagnostici per misurare il tipo e l'entità delle lesioni da parto

In alcuni casi i danni da parto possono essere diagnosticati subito dopo la nascita in seguito al verificarsi di condizioni come l'encefalopatia ipossico-ischemica (asfissia) o l'emorragia cerebrale. I  altri casi, la diagnosi può essere ritardata fino al momento in cui  genitori notino che il bambino non riesce a raggiungere tappe fondamentali dello sviluppo, come gattonare o camminare. Indipendentemente da quando la diagnosi sia eseguita, essa può aiutare a prevenire o capire le cause della lesione da parto. Per esempio,  l'indice Apgar, che associa il benessere del neonato subito dopo il parto ad una serie di fattori, è in grado di fornire alcune indicazioni circa la possibilità che si sia verificato un danno nel periodo perinatale. Gli esami diagnostici più utili al fine di individuare il danno da parto sono i seguenti:

TOP
Consulenza Gratuita Ora