Anemia falciforme

Avvocati specializzati in errori nella diagnosi prenatale ed in mancata diagnosi di Anemia falciforme|Assistenza in tutta l'Unione Europea

Cos'è l'Anemia falciforme?

L’Anemia falciforme ( SCA) è una grave malattia ereditaria per la quale non esiste una cura.
I soggetti affetti da anemia falcifome sviluppano globuli rossi a forma, appunto, di falce. Questi globuli malformati non circolano nel sangue correttamente e possono causare coaguli in vari punti in tutto il corpo . Un accumulo di cellule falciformi può portare ad una sorta di globulo “ingorgo” che non consente a nutrienti ed ossigeno di muoversi efficacemente attraverso il corpo.

Grazie ai progressi ottenuti in campo medico negli ultimi 25 anni, è spesso possibile capire, durante la gravidanza, se il feto sia affetto da Anemia falciforme. Ciò consente ai genitori di decidere se continuare od interrompere la gravidanza.

I sintomi dell'Anemia falciforme

Le persone affette dalla malattia soffrono di dolori fortissimi, sono soggetti ad ischemie a perdita delle funzioni svolte dai principali organi. Le crisi più comuni includono la sindrome toracica acuta e crisi vaso occlusive . Questi episodi possono essere trattati con farmaci per rilassare i vasi sanguigni al fine di facilitare la circolazione.

Il trattamento dell'Anemia falciforme

Esistono diverse opzioni di trattamento per questa grave malattia, compreso il trapianto di midollo osseo, farmaci di emoglobina, terapie geniche, analgesici, integratori alimentari e anche trattamenti con cianuro derivato . Tuttavia, non esiste una cura vera e propria .

Se un operatore sanitario è stato negligente ed ha omesso di informare il paziente della necessità di effettuare alcuni test di screening prenatale, o se si siano rilevati degli errori nel processo di screening prenatale, esiste la possibilità di effettuare una richiesta di risarcimento in ordine alle spese necessarie per la cura e per il trattamento dell’ anemia falciforme del bambino ed ai danni psico-fisici conseguenti alla tardiva diagnosi della malattia.
 

Errori nella diagnosi prenatale

Durante tutto il percorso della gravidanza è bene discutere ogni opzione di screening prenatale al fine di rilevare malattie congenite o altre condizioni fetali. Quando la mamma ha informazioni corrette riguardo al risultato dello screening prenatale, è possibile decidere, entro i tempi stabiliti dalla legge, se continuare od interrompere la gravidanza.

Alcuni test prenatali potrebbero essere invasivi. Ad esempio, l’amniocentesi e il prelievo dei villi coriali vengono effettuati attraverso una puntura nella placenta per ottenere un campione di liquido amniotico o un campione di tessuto coriale da utilizzare per l’esame. Queste procedure comportano alcuni rischi, anche se la tecnologia moderna e la competenza degli operatori sanitari hanno ridotto al minimo i problemi.

Altre tecniche di screening meno invasive sono: l’ecografia, gli esami di translucenza nucale, i test genetici e gli esami del sangue materno.

La diagnostica prenatale offre una serie di vantaggi. Nel caso in cui un bambino abbia un difetto congenito, i genitori e i medici possono prendere le dovute precauzioni sia dal punto di vista finanziario che medico. Alcuni genitori, a seconda della potenziale gravità della condizione del bambino, possono scegliere di interrompere la gravidanza per evitare di dare alla luce un bambino con poca speranza di avere una qualità di vita decente. In alcuni casi, inoltre, le gravidanze problematiche possono creare complicazioni di salute per la madre, per cui lo screening è anche un mezzo efficace per proteggere la madre da lesioni e/o malattie.

I tuoi diritti

Al fine di ottenere un risarcimento, i genitori dovranno provare che il ginecologo o la struttura ospedaliera abbiano commesso errori od omissioni che gli abbiano impedito di venire a conoscenza della presenza di fattori di rischio dell'anemia falciforme. I genitori dovranno affermare che, nel caso fossero stati informati dei detti rischi, avrebbero interrotto la gravidanza. Una tale affermazione non mette in alcun modo in questione l'amore che i genitori provano e proveranno sempre per il loro bambino; indica, invece, che se fossero stati adeguatamente informati, avrebbero scelto di evitare l'enorme peso psicologico e finanziario che il dover crescere un bambino affetto da una disabilità permanente comporta.

Danni risarcibili

  1. Danno ai familiari del bambino: alla madre del bambino nato con una patologia congenita a causa dell’errata diagnosi prenatale spetta il risarcimento di tutti i danni conseguenti alla privazione del diritto di interrompere la gravidanza. In virtù della propagazione degli effetti protettivi del contratto stipulato dalla gestante con il ginecologo, il risarcimento compete anche al padre e alle sorelle della minore. Di seguito si elencano i singoli tipi di danno risarcibile:

    • Danno economico (spese future per la cura ed assistenza del figlio): si tratta delle spese per cure ed assistenza ed educazione che la famiglia del bambino dovrà sostenere durante tutta la vita del bambino 5.

    • Danno alla salute: la somma corrispondente al danno psico-fisico eventualmentesubito dai familiari.

    • Danno per violazione del diritto (di entrambi i genitori) di portare a termine la gravidanza 6

  1. Danno al bambino per violazione del diritto a non nascere se non sani: il bambino malformato ha il diritto di ottenere il risarcimento dei danni conseguenti alla lesione dei suoi diritti alla salute, al libero svolgimento della personalità e alla famiglia, dovuti alla nascita in condizioni di infermità

Assistenza legale per bambini affetti da Anemia falciforme

Se pensate che sia stato commesso un errore durante lo screening prenatale che non vi ha consentito di venire a conoscenza della anemia falciforme del vostro bambino o che non siate stati correttamente informati sugli esami appropriati per diagnosticare la malattia congenita, contattate lo studio legale GRDLEX. I nostri avvocati specializzati in negligenza medica, con l’ausilio del nostro staff medico, vi diranno se gli errori commessi sono dovuti a negligenza medica.

Gli avvocati dello studio GRDLEX, con oltre 10 casi di nascita indesiderata trattati ogni anno, hanno le conoscenze giuridiche e l'esperienza necessari per assistere le famiglie del bambino ad ottenere l'assistenza finanziaria necessaria per ridurre o addirittura eliminare l'onere finanziario causato dalla malformazione genetica o dalla malattia ereditaria. Se volete capire se sia possibile ottenere giustizia contattate lo studio GRDLEX oggi stesso.

TOP
Consulenza Gratuita Ora