Qual’è il costo della Paralisi Cerebrale per la famiglia?

I costi associati alla paralisi cerebrale infantile sono essenzialmente di due tipi:

  • spese che la famiglia dovrà affrontare nel corso di tutta la vita del figlio affetto da disabilità

  • perdita della capacità di produrre reddito da parte dei genitori e da parte della persona disabile

Spese da sostenere

Le spese più comuni d’affrontare includono:

  • spese per visite mediche e terapie di riabilitazione

  • spese per ospedalizzazioni

  • spese per farmaci

  • spese per interventi chirurgici

  • spese per terapie di tipo psicologico

  • spese per tecnologia assistiva

L’avvocato specializzati lesioni da parto può aiutarti a risarcire le spese da sostenere per l’assistenza del bambino affetto da paralisi cerebrale

Sono associati alla paralisi cerebrale anche spese di tipo non propriamente medico, quali:

  • spese per modifiche degli interni della casa

  • spese per modifiche dell’automobile

  • spese per speciali programmi educativi

Tali spese sono spesso superiori alle capacità economiche della famiglia. La richiesta di risarcimento del danno finalizzata a consentire alla famiglia a farvi fronte.

Perdita della capacità di produrre reddito

I costi indiretti della paralisi cerebrale costituiscono circa l’80% dei danni economici subiti dalla famiglia del bambino. Tali costi includono:

  • Perdita della capacità di produrre reddito da parte del soggetto affetto da paralisi cerebrale. Le gravi compromissioni della funzione motorie e spesso della capacità cognitiva determinano, nel soggetto affetto da paralisi cerebrale, la pressoché totale abolizione della capacità di produrre reddito.Una delle voci del danno risarcibile consiste, infatti, nell’anticipazione di tutti gli stipendi che il soggetto disabile avrebbe potuto percepire se non fosse stato affetto dalla condizione menomativa.

  • Perdita di salario da parte dei genitori. L’assistenza continua di cui necessita il soggetto affetto da paralisi cerebrale spesso obbliga i genitori, in particolare la mamma, a rinunciare ad opportunità di lavoro e spesso al lavoro stesso. Si pensi ad una mamma di 25 anni con uno stipendio mensile di € 1.000 costretta a lasciare il lavoro. La perdita di salario, per i 35 anni successivi sarebbe di € 420.000 da rivalutare in base all’aumento del costo della vita. Inoltre perderebbe, per mancanza di versamento di contributi previdenziali, anche la pensione

Avvocati per paralisi cerebrale infantile causata da malasanità

Se al tuo bambino è stata diagnosticata una paralisi cerebrale oppure se ritieni che il tuo bambino possa avere i sintomi della paralisi cerebrale, contatta lo studio legale GRDLEX oggi stesso per una consulenza gratuita. I nostri avvocati specializzati in lesioni perinatali, con l’assistenza dei medici specialisti del nostro staff (ginecologo, neonatologo e neuropsichiatra infantile) possono stabilire se la paralisi cerebrale diagnosticata al tuo bambino sia la conseguenza della negligenza o imperizia del medico o della struttura ospedaliera e aiutarti a ottenere il risarcimento per i danni patrimoniali e non patrimoniali, necessario per garantire tutte le cure di cui il tuo bambino avrà bisogno nel corso della sua vita.
La procedura non ha alcun costo iniziale e pagherai solo a risarcimento ottenuto.

TOP
Consulenza Gratuita Ora