L’indice Apgar basso è associato alla Paralisi Cerebrale Infantile?

Cos’è e a cosa serve l’indice Apgar

L’indice Apgar è il risultato di una valutazione veloce della condizione del neonato effettuata immediatamente dopo la nascita nella stessa sala parto. La valutazione avviene attraverso l’attribuzione di un punteggio da 0 a 2 a ciascuno dei seguenti aspetti: colore della cute, battito cardiaco, riflessi, tono muscolare e respirazione.

I punteggi ottenuti vanno quindi sommati fra loro per ottenere un punteggio da 0 a 10. La valutazione viene effettuata generalmente 2 volte: a un minuto dalla nascita e a 5 minuti dalla nascita. Il neonato che raggiunge un punteggio di 7 punti o maggiore alla valutazione fatta a un minuto dalla nascita viene considerato in buona salute.

Un punteggio che va da 4 a 6 potrebbe indicare la necessità di assistenza nella respirazione o, comunque, che il neonato abbia dei problemi. Un punteggio di 3 o meno, potrebbe indicare che il neonato ha bisogno di un immediato intervento salva vita come la rianimazione.

A 5 minuti dalla nascita l’indice Apgar viene ricalcolato e se il punteggio non ha raggiunto 7 o più, il medico e gli assistenti continueranno a somministrargli le necessarie cure mediche e a monitorarlo attentamente. Un basso punteggio Apgar potrebbe essere nella norma per alcuni neonati, soprattutto se prematuri.

Associazione tra basso indice Apgar e problemi neurologici del neonato

Da uno studio recentemente pubblicato da ricercatori norvegesi nel British Medical Journal risulta che un punteggio Apgar basso in bambini nati a termine o con un peso normale alla nascita è fortemente associato a traumi subiti durante il parto e a paralisi cerebrale. I ricercatori hanno utilizzato i dati dal registro norvegese delle nascite e il registro dei bambini affetti di paralisi cerebrale per valutare l’associazione trapunteggio Apgar a cinque minuti dopo la nascita e paralisi cerebrale in 543.064 bambini nati tra il 1986 e il 1995. Si è rilevato che la prevalenza di paralisi cerebrale nei bambini con punteggio Apgar inferiore a 3 è stato più di 100 volte superiore a quello dei bambini con un punteggio pari a 10. Un basso punteggio Apgar è stato anche associato a tutti i sottogruppi di paralisi cerebrale comprese la diplegia e l’ emiplegia spastica, anche se l’associazione maggiore è risultata quella alla tetraplegia. Bassi punteggi Apgar sono frequentemente associati a lesioni perinatali, encefalopatia ipossico ischemica (asfissia perinatale) e traumi da parto che possono causare lesioni al cervello fetale con conseguente paralisi cerebrale.

Avvocati per paralisi cerebrale infantile causata da malasanità

Se al tuo bambino è stata diagnosticata una paralisi cerebrale oppure se ritieni che il tuo bambino possa avere i sintomi della paralisi cerebrale, contatta lo studio legale GRDLEX oggi stesso per una consulenza gratuita. I nostri avvocati specializzati in lesioni perinatali, con l’assistenza dei medici specialisti del nostro staff (ginecologo, neonatologo e neuropsichiatra infantile) possono stabilire se la paralisi cerebrale diagnosticata al tuo bambino sia la conseguenza della negligenza o imperizia del medico o della struttura ospedaliera e aiutarti a ottenere il risarcimento per i danni patrimoniali e non patrimoniali, necessario per garantire tutte le cure di cui il tuo bambino avrà bisogno nel corso della sua vita.
La procedura non ha alcun costo iniziale e pagherai solo a risarcimento ottenuto.

TOP
Consulenza Gratuita Ora