Tachisistolia uterina

Il tuo bambino ha subito danni cerebrali a causa di tachisistolia uterina non diagnosticata o non correttamente trattata? Non esitare a contattare uno dei nostri legali per un consulenza strettamente confidenziale e gratuita.

I termini tachisistole, ipertono e iperstimolazione possono essere tutti usati per riferirsi all'eccessiva attività uterina (contrazioni) durante il travaglio ed il parto. Le definizioni esatte per questi termini variano; alcune considerano solo la frequenza delle contrazioni, mentre altre prendono in considerazione l'intensità, la durata, il tono di riposo tra le contrazioni e / o l'impatto sul feto. Per semplicità, useremo il termine "tachistolia uterina" in questo articolo in riferimento a qualsiasi tipo di eccessiva attività uterina durante il travaglio e il parto.

La tachisistolia priva il feto di ossigeno e occasionalmente porta a una complicazione di emergenza nota come rottura dell'utero. Alcuni dei più gravi esiti permanenti per il bambino includono l'encefalopatia ipossico-ischemica, la paralisi cerebrale e i disturbi convulsivi.

Fattori di rischio e cause di Tachisistolia uterina

tachisistole utero, ipertono utero, iperstimolazione utero

La tachisistolia uterina si verifica più frequentemente nelle donne a cui sono state somministrate prostaglandine sintetiche o ossitocina. Si tratta di farmaci che a volte i medici prescrivono per indurre o aumentare il travaglio che devono essere somministrati solo quando necessario dal punto di vista medico. Il rischio di aumento di tachisistole con dosi più elevate di questi farmaci è particolarmente alto quando entrambi i farmaci sono somministrati insieme. La ricerca ha indicato che la somministrazione di prostaglandine sintetiche aumenta la sensibilità uterina all'ossitocina.

Conseguenze della rottura dell'utero da tachisistolia

Quando l'utero si contrae, l'apporto di sangue ossigenato alla placenta e, in ultima analisi, al bambino, viene temporaneamente diminuito. I bambini possono sopportare un certo grado di diminuzione dell'ossigenazione durante il travaglio e il parto, ma se le contrazioni sono troppo forti, durano troppo a lungo, o si verificano troppo frequentemente, con conseguente diminuzione o assenza di riposo tra una contrazione e l'altra, può verificarsi una pericolosa diminuzione dell'apporto di ossigeno al feto. La tachisistolia uterina può anche occasionalmente portare a rottura dell'utero, un'emergenza ostetrica che può causare gravi perdite di sangue materno, asfissia alla nascita ed acidosi fetale. I bambini che hanno subito un'eccessiva attività uterina e / o una rottura dell'utero possono sviluppare condizioni come l'encefalopatia ipossico-ischemica, la paralisi cerebrale e i disturbi convulsivi.

Gestione della tachisistolia

Se vi sono segni di tachisistolia o sofferenza fetale (privazione di ossigeno), i medici devono interrompere la somministrazione di farmaci che inducono il travaglio. Anche se la frequenza cardiaca del bambino sembra essere normale, i medici dovrebbero comunque abbassare immediatamente il dosaggio o interrompere completamente la somministrazione quando una donna mostra segni di tachisistole. È possibile che la situazione diventi più grave molto rapidamente.

I trattamenti per la tachistolia e la carenza di ossigeno nel feto includono il posizionamento della madre nella posizione laterale sinistra, la somministrazione di ossigeno e l'aumento dei liquidi IV. A volte, possono essere somministrati ulteriori farmaci per la rianimazione fetale. In alcuni casi, specialmente se si verifica una rottura dell'utero, è necessario un taglio cesareo d'urgenza per prevenire danni permanenti al feto.

Quando i medici usano farmaci che aumentano il travaglio, devono monitorare attentamente il feto riguardo eventuali segni di sofferenza ed essere pronti a rispondere prontamente se si verifica la tachisistolia.

Tachisistolia uterina, Malasanità ed Assistenza Legale

L'uso di farmaci che aumentano il travaglio è molto rischioso e quindi accettabile solo in circostanze molto specifiche. Le prostglandine sintetiche, in particolare, non dovrebbero essere somministrate affatto. L'ossitocina deve essere somministrata solo quando il travaglio non progredisce e il parto metterebbe a repentaglio la sicurezza della madre e / o del bambino. Se i medici abusano di questi farmaci, non effettuano una accorta sorveglianza fetale o non rispondono prontamente alle situazioni di emergenza, si tratta di malasanità.

Se il tuo bambino ha subito danni a causa di tachistolia uterina, gli avvocati dello Studio Legale GRD Danni Da Parto possono aiutarti a ottenere un risarcimento per il danno biologico, morale esistenziale e patrimoniale subito dal bambino stesso e dalla sua famiglia.

Per una consulenza gratuita contatta GRDLEX con una delle seguenti modalità:

TOP
Consulenza Gratuita Ora